Tromba D’Aria a San Martino in Spino 2013

Il 3 maggio 2013 un temporale a super cella originatosi nella zona di Castelfranco Emilia, in provincia di Modena, provoca grandinate molto violente e una serie di tornado, tra cui il più forte, classificato EF3, che si è abbattuto sul nord dell’Emilia-Romagna. Le zone più colpite risultano essere: Castelfranco Emilia e San Martino Spino (frazione di Mirandola) in provincia di Modena; San Giorgio di Piano, Argelato, Bentivoglio, San Giovanni in Persiceto e San Pietro in Casale in provincia di Bologna. Il paese più colpito è stato San Martino Spino, frazione di Mirandola, che si trova ai confini con il territorio comunale di Bondeno, in provincia di Ferrara, e con i territori comunali di Sermide e Poggio Rusco, in provincia di Mantova; il paese ha pagato danni pesantissimi all’edilizia abitativa e a numerose strutture pubbliche, anche di recente costruzione e/o restaurazione. Oltre ai danni, vi sono stati una dozzina di feriti. Questi tornado, detti “Tornado dell’Emilia”, hanno provocato in tutto 119 sfollati e danni per centinaia di milioni di euro.Sempre in Emilia Romagna si è avuto una simile situazione il 4 luglio 1965, quando una serie di tornado colpirono la Pianura Padana. L’evento più distruttivo si ebbe tra le provincie di Piacenza e Parma, dove un probabile forte F3 causò la morte di 9 persone e la distruzione di Torricella.


Animated Social Media Icons by Acurax Responsive Web Designing Company